venerdì 18 aprile 2008

LA MIA CONFUSIONE CONTINUA....UFFA!



GRAZIE a tutte per i cari consigli....passerà questo periodo di cacca.....ma anche oggi

NOTIZIONEEE!!!

Mia cognata, questa mattina HA AVUTO UN'EMORAGIA per ora è tutto sotto controllo, così dicono, ma l'hanno ricoverataaaaaaaaaaaaaa... è di 4 mesi circa quindi decisamente in un periodo ancora rischioso!!!! :-///

POI

CONFERMA che mio nipote, diciassettenne, con la scuola non ci azzecca in quasi nulla e da quello che mi racconta mia sorella ho il FORTISSIMO sospetto che si faccia un sacco di cannoniiiii (con lei non ho detto nulla, è già troppo sconvolta figuriamoci se gli accenno a questo mio sospetto!!!)Per mia cognata, lo sò che non posso farci nulla se non sperare nei medici e, considerata la mia grande fede religiosa, pregare.....

Per mio nipote, invece, per ora sono riuscita ha tranquilizzare, anzi no! ha placare l'arterio,la delusione e la demotivazione di mia sorella

In un secondo momento le ho consigliato di farlo lavorare quest'estate in campagna, ha prescindere che venga promosso ,rimandato o bocciato. Perchè? Allora: Lui dice che vorrebbe studiare e lavorare contemporaneamente e non vede l'ora di essere maggiorenne per poterlo fare....non riesce ad andare bene a scuola ora figuriamoci se lavorasse pure!

Quindi la mia proposta è di fagli fare la stagione estiva nei campi, scordandosi le ferie estive (ogni anno si fanno 2 settimane al mare con tutta la famiglia e solo lui un campo estivo di una..... settimana, scusete se è poco!!!)

Questo non come soluzione al problema ma, spiegargli bene al ragazzo, che è per fargli provare VERAMENTE cosa significa LAVORARE e, se viene rimandato STUDIARE contemporanemente!

Il risultato non è certo, ossia non è detto che effettivamente si metta a studiare, non è detto che si ravveda, anzi può anche avere un effetto contrario e dire preferisco lavorare oppure che il tutto rimanga invariato MA fino ad ora mia sorella gli ha parato il culo....zerbinandosi con i professori, controllandogli SEMPRE il diario,la cartella, i compiti, i voti, l'ha seguito passo a passo e lui cosa le risponde?

visto che ci sono riuscito studiando e rimediando gli ultimi due mesi?

COSAAAAAAAAAAAAAA?

Certo ci sei riuscito, perchè negli ultimi due mesi "mammina" non ti lasciava spazio per respirare e ti costringeva a stare sui libri e si zerbinava con i professori (sentendosi sempre dire - ha grande potenzialità, è inteliggente ma non si applica- )

Perchè, dovete sapere che mio nipote è così, il classico stronzetto "sò tutto io,capisco tutto io" all'inizio dell'anno, mille propositi e si comporta bene così la pagella del primo quadrimestre la presenta decente poi comincia a cazzeggiare da paura e due mesi prima della fine. Quando i suoi genitori vanno dai prof. lo scoprono lui risponde recupero ora......ma quest'anno anche i prof. si sono stufati di essere presi per i fondelli (è in terza liceo) e non ne vogliono sapere, giustamente, in più quest'anno ha una pagella del primo quadrimestre "così così" ed è uscita una legge che bisogna recuperare, entro la fine dell'anno, anche quelle hi!hi!hi! mi scappa da ridere dal nervoso......finalmente chissà che qualcosa possa cambiare.

Ecco perchè mi è venuto di dare questo suggerimento a mia sorella...fin'ora ti sei comportata così e lui ti ha risposto picche, prova a cambiare atteggiamento e vedi cosa succede?!

Probabilmente quest'anno, più degli altri anni, ho sentito fortissimo il "dolore" nell'anniversario di mio padre per tutte queste situazioni emozionali. Da bambina, fino ai 10 anni, mi consigliavo molto con mio padre ma non apertamente gli facevo mille domande e mille ipotesi per capire come si sarebbe comportato lui e soprattutto volevo capire la sua opinione....dopo..... gli ultimi cinque anni della sua vita (è morto che io avevo 15 anni)........ho cominciato a guardarlo con occhi differenti, non lo vedo più come il babbo perfetto con la soluzione a tutto e che non mi avrebbe mai deluso e abbandonato...... si era spezzato qualcosa così mi sono appoggiata ad una mia sorella (mia madre? ....tra noi non c'era comunicazione!) ...... ora sono adulta vedo tutto in modo ulteriormente differente MA non posso più recuperare con lui

NON DEVO FARE LO STESSO ERRORE.....

ECCO COSA MI RIPETO CONTINUAMENTE

Non rifare lo stesso errore con chi mi stà vicino ORA, ADESSO, IN QUESTO MOMENTO

mio marito, mia mamma, le mie sorelle, i miei nipoti,i miei suoceri, mia cognata queste sono le persone PIù IMPORTANTI PER ME quindi non devo dare nulla per scontato.

Ho fatto sicuramente confusione in quest'ultimo pezzo ma sono in confusione quindi non rileggo e cambio discorso.








Si avete proprio azzeccato, è un bellissimo flipper originale americano del 1984
MAGRISSIMA CONSOLAZIONE
sappiamo che è un REGALONE e che effetivamente stacchiamo la spina mentalmente per non dilaniarci emotivamente.








7 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Mafalda sono veramente dispiaciuta per tua cognata però abbi fede e falle forza tu con le tue parole, perchè sei speciale e sai cosa dire al momento giusto in ogni circostanza dille quello che senti nel cuore................. Per quanto riguarda quel discolo di tuo nipote è un età difficilissima però lui non deve più approffitarsi di tua sorella e visto che tu comunichi con lei falle anche presente il fatto dei cannoni..............Quando parli di tuo padre mi fa piacere perchè in tanti anni che ti conosco ne hai sempre parlato poco sicuramente perchè hai tanto dolore che ti molto male, però non farti troppe domande di come la penserebbe lui su di te, sono sicura che sarebbe fiero di te e della vita che conduci, credo che per ogni genitore la cosa più bella è sapere che i propi figli siano sereni, non sempre è possibile ma scivolando bisogna sapersi rialzare.............. tutta la tua confusione è capibile ma cerca di affrontare una cosa per volta...... un grande abbraccio Sbarbina......

Laura ha detto...

Ciao Mafaldina ^__^

anche i miei genitori sono morti ed io non posso più parlare con loro, ma che possiamo farci? Pensa che ho anche un rapporto orrendo con mia sorella che è l'unica della famiglia che mi rimane, ma è inutile tormentarsi ponendosi tante domande. E' così e basta. Ad esempio, io cosa avrei potuto fare per impedire il divorzio dei miei genitori? Assolutamente nulla perchè ero troppo piccola e non ne avevo i mezzi, ma mi sono tormentata per un bel pezzo, quindi ti capisco, non credere che non lo faccia ^__- appunto perchè ti capisco ti consiglio con tutto il cuore di non pensare troppo perchè ti fa male e tu non concludi nulla, io ho imparato a non farlo e sto meglio, è andata com'è andata, pazienza era scritto così non ci posso fare nulla e se mia sorella non mi vuole come sorella, pazienza ci perde lei non io^^ così cerco di pensare se no darei la testa contro il muro e non sarebbe salutare per mio marito e mia figlia che non avrebbero più il loro baluardo su cui fare affidamento e qui mi sono anche lodata :p
Scusa ancora ma sono cose che mi coinvolgono un po' e quindi parto in quarta^^

Country Lou ha detto...

Ciao Maffy, confusione? Chi di noi non è confuso al giorno d' oggi? Chi si può dire senza dubbi ? Chi ha certezze assolute a questo mondo? E' giusto secondo me porci domande perché dubitare di noi stesse o essere incerte sul da farsi oppure non sapere quale strada intraprendere non é segno di debolezza ma di grande forza d' animo e intelligenza. La tua confusione deriva secondo me dal fatto che sei una persona con una sensibilità spiccata ed un profondo amore incodizionato per chi ti sta vicino. E' difficile dare consigli e prendere decisioni quando sono coinvolti i nostri affetti più cari. Tuo nipote sarà una testa di c...o , ma é l'età e chi di noi non é stato un po' testa di c...o alla sua età? Il lavorare gli farà sicuramente bene perché si renderà conto che non tutto gli é dovuto nella vita, ma bisogna sempre lasciare il dialogo aperto !!!!SEMPRE. Lo vedo con mio figlio che ha quasi 10 anni, é piccolo ma cerchiamo di parlare, parlare e parlare per non trovarci un giorno a nasconderci dietro qualche muro per vedere che cosa fa...speriamo bene. Stai tranquilla per tua cognata!! sono sicura che la metteranno a super riposo, ma tranquilla. In quanto al tuo papà, non posso dire niente di significativo a riguardo perché i miei genitori sono vivi ma con loro non c'é un gran rapporto sereno e disteso. Credo solo che quello che stai provando é il peso che ogni figlio si porta dietro nella vita per non aver mai detto quel che si pensava ai nostri genitori e così loro nei nostri riguardi. Perché é così difficile parlare con loro e farsi capire da loro? Perché é così difficile capirli? Tutte le cose che avremmo voluto dirgli e che avremmo voluto sentire da loro, tutte le parole non dette rimarranno sempre in noi a tormentarci un po'. E' la nostra condizione di esseri umani imperfetti che ci rende così fragili ma anche così veri !

ValeTata ha detto...

Ciao adorabile Mafalda :*
la confusione regna sovrana in tutti, ammiro la tua forza di trovare sempre delle soluzioni x ogni cosa, e ci metti l'anima x risolvere tutto :) ricordati che ora hai tutte noi che ti ascoltiamo e cerchiamo di capirti :*

Vale

MAFALDA ha detto...

*Sbarbina: GRAZIE, sò che sei passata pure sabato con tuuuuta la famiglia ma io non c'ero...forse è stato meglio mi sarei emozionata e tu sai che ho la lacrima facile ma GRAZIE di cuore!

*Laura: mi dispiace se tocco un tasto a te dolente ma GRAZIE per la tua franchezza e la condivido è che purtroppo ogni tanto cado nella trappola della malinconia

*C.Lou: per mio nipote è un discorso più grande e hai pienamente ragione ero solo molto arrabbiata....in realtà non lo considero proprio una testa di c..o anzi ma un pò per l'età un pò di carattere mi fà una rabbia il suo non comunicare con nessuno! cmq comincio a pensare che io e te in un altra vita ci siamo già conosciute....riesci troppo a leggermi tra le righe!!! :-)

*Vale: Uffa! è proprio così, è più forte di me, mi ritrovo sempre a fare Super Maffy!!! Non sai quanto mi aiuta sapere che ci siete ... è una senzazione bellissima e rassicurante, spesso mi chiedo cosa farebbero loro?

GRAZIE A TUTTE! siete davvero delle amiche grandiose :-))

Lisa ha detto...

Cara Mafalda, buon inizio di settimana....!
nella vita penso che si possa fare una grande distinzione: c'è chi in qualche modo vive ma osserva gli eventi della propria vita solo alla fine e c'è chi invece li osserva "in corso d'opera",per i più diversi motivi..per farsi tante domande utili...del tipo: perché? come? cosa posso/devo/è meglio fare? con chi? ne vale la pena? ..etc..etc...insomma quelle che in molti definiscono "pippe" e scusami se uso un termine poco garbato!
Anche se a volte ragionare sugli eventi in corso non è semplice... e genera molta "confusione" - come nel tuo caso - credo sia il modo migliore per affrontare la vita...perché serve a prendere coscienza delle cose e industriarsi per "cambiarle"..anche quando sembra tutto difficile!
Anche io penso e ripenso sulle cose...ragiono e razionalizzo molto...anzi come dico spesso a chi mi conosce bene...mi IMPIPPO!!
ma alla fine dei conti secondo me è il modo di vivere forse meno sconsiderato!
Per questo stai tranquilla...la confusione è normale in chi riflette...a volte può essere tempestosa.. (!!), ma alla fine è li che si nasconde spesso la soluzione delle cose..!
e continua a scrivere...perché mettere per iscritto i propri pensieri aiuta tantissimo a "fare
orine"...e poi se li scrivi anche sul blog possiamo leggerti (che è sempre un piacere!!) e darti un piccolo supporto SuperMaffy!!!
a presto
Lisa

Lisa ha detto...

ehm...sorry...
alla fine intendevo dire "fare ordine"...ho saltato un tasto!
baci!!

*.* CLICCA SULLA TUA REGIONE E PROVINCIA E SAPRAI COME VESTIRTI,A CIPOLLA NON SI SBAGLIA MAI:-)