venerdì 9 maggio 2008

MALINCONIA...

Grazie ad un post di valetata la mia malinconia per il mio vecchio posto di lavoro è salita alle stelle....
In questo periodo soffro da matti a stare chiusa in ufficio, come probabilmente per la stragrande maggioranza di persone che lavorano in ambienti chiusi...certo c'è chi stà peggio ok!ok! lo sò ma il fatto è che prima io lavoravo in piscina..... ebbene si! sono istruttrice di nuoto,acquagym,gestanti,neonati NON SONO BAGNINA essere bagnini è un'altra cosa!

Lavorare in piscina è un mondo a parte per mille motivi tipo:

- per raccimolare uno stipendio decente devi fare un sacco di ore ma in ogni società sportiva c'è una gerarchia quindi non sempre è possibile riuscire ad avere tante ore come avresti bisogno infatti la maggior parte di istruttori/ci lo fanno come secondo lavoro

- vivi tutto l'anno in tuta e/o costume e ciabatte, per un certo senso è mooolto comodo ma..........provate ad immaginarvi quando in pieno inverno dopo aver passato un intera giornata in costume o tuta, immersi nell'umidità, con un caldo pazzesco ....... avete un appuntamento galate quindi entrate nello spogliatoio e dovete cambiarvi per indossare il fantastico vestitino da urlo con le calze e le scarpine con il tacco alto ..... E' UN INCUBO!
Le calze si attorcigliano,si appiccicano alle gambe, camminare sui tacchi ti sembra di stare sui trampoli, per non parlare dei capelli a confronto quando mi sveglio (vedete la foto qui a fianco!) sono un gioiellino!!! và bè continuo....

- il tuo tono di voce, se è basso deve adeguarsi al frastruono perenne, deve essere 5 volte superiore alla norma e urli tutto il giorno tanto che poi quando ti trovi a chiaccherare in altri luoghi, tipo al tavolino di un bar, sembra che stai facendo un comizio!!!

- ect ect ect

Tutte queste sembrano situazioni negative ma quando ci sei dentro ci fai l'abitudine e vieni talmente ripagato da quelle positive che non fai altro che adattarti.

In questo periodo, ecco che arrivo al perchè della mia malinconia, se hai dei corsi con bimbi piccoli sei in acqua altrimenti sei a bordo vasca in costume (oppure con al massimo un paio di calzonicini micro) quindi al fresco anche perchè le vetrate che si affacciano al parco esterno della piscina estiva sono tutte spalancate.......
quando hai del tempo libero tra un ora ed un'altra ci si piazza nella terrazza con una bibita fresca e ci si rilassa facendo la cura del sole se poi invece vuoi abbronzarti in modo fantastico e guadagnare qualche soldo extra ti rendi disponibile a pulire e preparare la piscina esterna....che se andate a vedere le regole descritte da valetata sono la parte più semplice e veloce ..........

Per quanto riguarda la piscina esterna della mia città è di forma rettangolare olimpionica ( ossia di 50 metri di lunghezza per 23,5 di larghezza 8 corsie)

per l'apertura estiva :
- svuotare completamente (l'inverno si lascia piena perchè con il ghiaccio potrebbero spaccarsi le piastrelle!)
- poi pulire l'interno, pavimento e pareti laterali, con scopettone classico e detersivo acido
così anche tutto il bordo e la parte pavimentata che circonda la piscina e lo scivolo;
- pulire tutti i filtri;
- poi si può riempire nuovamente la piscina,
mentre questa si riempie si puliscono tutti gli accessori (lettini,sdrai,tavoli,sedie,ombrelloni giochi vari per i bimbi ect ect)
il tutto sotto il sole!

Essendo una vasca decisamente grande più si è meglio è ! e si finisce prima .... ma solitamente si era in 4 o 5 al massimo perchè mentre si fanno questi lavori i corsi , in quella interna, non sono ancora sospesi, quindi non è che per l'intera giornata stai a ramazzare e strisciare!

E' faticoso ma .....sei FUORI all'aria aperta, mentre lavori ti abbronzi e ti pagano bene..... :-)))

Oltre a questo che è la parte "brutta" c'è la gioia della fine dei corsi.... i bimbi che ti hanno fatto sputare sangue per fare 2 cavolo di bollicine sott'acqua finalmente sembrano dei sub, la signora che ti si era affidata per modellare il fondo schiena la vedi super sorridente perchè ti dice che grazie ai tuoi esercizi (e un'alimentazione adeguata) c'è riuscita, le gestanti che godono perchè come toccano l'acqua le gambe e le caviglie si sgonfiano oppure che ti portano i pargoletti appena nati, per non parlare dei piccolissimi arrivati a tre o quattro mesi che si sono trasformati in ranocchietti ...... vogliamo poi parlare del fisico da urlo che mi ritrovavo? (anche se pure a quei tempi non mi piacevo....che stupida che ero!!!)

Mi manca, è inutile, era la mia vita!!!
Ora lavoro in un ufficio con una grande vetrata aperta....sul retro di un artigiano che fabbrica oggetti (statuette,fontane,fontanelle,lavabi e tutto quel che vi passa per la testa) in cemento!!!
:-//

Perchè ho cambiato lavoro?
Per diversi motivi il principale è che ...appunto vivi lì dentro ... io facevo parte, nella gerarchia, dei vecchi quindi avevo molti corsi e lavoravo anche nell'ufficio quindi entravo in ufficio alle 9 del mattino, alle 12.30 correvo in piscina fino alle 16 poi alle 16.30 aprivo nuovamente l'ufficio fino alle 19.30, alle 20.00 iniziavo i corsi serali fino alle 22.45 eccetto il mercoledì che finivo alle 21.00 e finalmente FINITO!
Ma non del tutto, a fine di ogni corso trimestrale cene con i corsisti e alla fine dell'anno sportivo domenica impegnata per saggio e festa di fine stagione ....da preparare nei tempi liberi, un pò in ufficio e la sera.

Per un anno la piscina ha dovuto chiudere per apliamento così mi sarei dovuta spostare in quelle di città limitrofe MA il grave era.... con uno stipendio molto ridotto, vivendo in affitto in maniera totalmente indipendente da mia mamma NON POTEVO PERMETTERMELO così la scelta di cambiare in più quando ho conosciuto il ragazzo, diventato poi mio marito, che non frequentava neppure casualmente la piscina era difficile incontrarsi e quando ha riaperto la piscina nella mia città oramai ero fuori dal giro ....non riuscirei più a soportare certi ritmi, lo sò potrei fare qualche ora e basta ma mio marito ha bisogno nel suo lavoro, se non ci andassi io dovrebbe assumere qualcuno ma non può permettersi di pagare tutte le tasse che gli applicherebbero così ci vado io come collaboratrice e ....... mi resta solo questa malinconia che svanisce in un lampo quando poi incontro alcune delle mie ex colleghe e, magari afone completamente di voce per il troppo urlare, mi riportano subito alla realtà raccontandomi tutti gli aspetti pesanti e stressanti che non ho raccontato in questo post....hi!hi!hi!

10 commenti:

Nella ha detto...

Mi spiace Maffy ... un abbraccio forte forte ...

Buona notte Smack

stella ha detto...

Vedrai che ti adatterai,il tempo è complice!
Auguri

Nella ha detto...

Ciao Maffy ... buona serata

SMack

Nella ha detto...

Buon dì Maffy, buona domenica

ValeTata ha detto...

Mi spiace davvero di averti fatto venire tanta malinconia... anche una ragazza di Latina che conosco davvero è istruttrice di nuoto e sono andata a trovarla quando lavorava d'estate in una piscina condominiale vicino al mare... Alla pausa pranzo lei nuotava... é vero è un giro ed è basato sulle gerarchie e lo stipendio è basso... per il resto hai detto bene, tante soddisfazioni quando a fine corso i bambini sanno nuotare!!
uno Smack dolcissimo!!!

Nella ha detto...

sera maffy

MAFALDA ha detto...

@nella ....mi fai proprio sorridere hi!hi!hi! :-)

@valetata.... ma allora è proprio vero che sai un sacco di cose hi!hi!hi!.....comunque non ti sentire responsabile hi!hi!hi! io soffro sempre di maliconia per la piscina!!! *_*

Nella ha detto...

Buon inizio settimana

Baci

Country Lou ha detto...

E' il nostro continuo fermento a cercare quello che non c' é o che non c' é più che ci agita costantemente e ci rende perennemente insoddisfatti. Di sicuro se tu tornassi alla vita della piscina dopo un po', forse dopo molto, ritorneresti a pensare al lavoro che hai lasciato e alla comodità di un ufficio caldo d' inverno, agli orari comodi che ti permettevano di fare un passo da tuo marito dopo il lavoro, alle serate passate insieme davanti alla tv oppure al cinema che ne so. Come sempre la vita ci pone davanti ad un bivio: una strada esclude l' altra. Non c' é niente di male ad essere malinconici sul nostro passato, vuol dire che abbiamo vissuto quegli anni con gioia e soddisfazione ma poi il corso della vita cambia e cambi anche tu. Io per esempio rimpiango a volte la mia esistenza da single quando vivevo a Londra, tutte le esperienze lavorative che ho fatto di qua e di là in Europa, la mia indipendenza, la mia solitudine. Adesso che sono sposata ed ho due bimbi: indipendenza, solitudine, viaggi ed esperienze europeiste sono andate a farsi benedire, ma la malinconia per quegli anni ritorna a volte a farsi sentire nei giorni di stress !!
Capisco cosa provi é che il nostro passato ritorna qualche volta a salutarci ma questo vuole dire che abbiamo vissuto !! Un abbraccio.

MAFALDA ha detto...

WOW! C.LOU LO PENSAVO MA LEGGERLO ....MI HA DECISAMENTE SPIAZZATO POI ....SAI CHE SONO PAZZA!? A CHE ORA E DOVE CHE FUGGIAMO ASSIEME IN UNA QUALUNQUE CAPITALE EUROPEA? HI!HI!HI!

*.* CLICCA SULLA TUA REGIONE E PROVINCIA E SAPRAI COME VESTIRTI,A CIPOLLA NON SI SBAGLIA MAI:-)